Nichelino, 10 giugno 2013

Cari amici,
suor Paola rientrerà il Italia il 22 luglio, per restare un anno in patria, ma anche dalla casa madre delle francescane alcantarine non abbandonerà il suo impegno per la missione in Ciad.
In vista della chiusura dell’anno scolastico, ci invia gli aggiornamenti e annuncia i nuovi progetti per il foyer, che tutti noi abbiamo contribuito a far nascere e sosteniamo a Doba.

 

 

Carissimi,
qui tutto bene. Da una settimana è arrivata suor Paola Benedetta, che era già venuta qui due anni fa per
aiutarci nella costruzione del foyer e si è innamorata di questa missione ciadiana.
Sarà la nuova responsabile del college e del laboratorio!
Adesso ha la gioia di vedere il foyer anuarite vivo e gioioso, con le sue 15 principesse (che speriamo
passino tutte alle classi successive), perchè è vero che qui si studia, ma ci si diverte anche tanto! In
fondo si recupera una fanciullezza e un’adolescenza che, purtroppo, al villaggio è ancora quasi
totalmente negata, specie alle bambine che, come abbiamo spiegato altre volte, assumono compiti da
piccole adulte veramente troppo presto!!!
Il 25 aprile abbiamo fatto il nuovo test di selezione per l’anno accademico 2013/14: si sono presentate
16 candidate, provenienti da 7 parrocchie diverse, sempre però solo della diocesi di Doba. Ne abbiamo
selezionate 3: Alliance di Mbikou, La Foi di Bodo e Claudine di Beboto. Purtroppo, per l’anno prossimo,
prenderemo solo loro, perché non vogliamo aumentare troppo il gruppo di queste adolescenti che, al
di là dello studio, devono anche essere “gestite” nel loro boom adolescenziale… Il che non è facile!
Quindi l’anno prossimo avremo 18 principesse. Le nuove frequenteranno la classe di CM2, cioè la quinta
elementare, insieme a Lundi e Roseline, che quest’anno hanno frequentato la CM1. Invece speriamo che
le grandi passino tutte in 5TA, cioè la seconda media, e le restanti in prima (cioè sesta alla francese).
Il livello scolastico aumenta di difficoltà e quindi abbiamo pensato che i tre maestri ciadiani, assunti
anche quest’anno per le lezioni di sostegno al pomeriggio, non siano più sufficienti. Per questo stiamo
facendo domanda alla Caritas francese di inviarci un insegnante, che sarà per un anno volontaria come
formatrice dei maestri e insegnate di sostegno, specie per le ragazze delle medie. Il suo supporto
aumenterà la qualità formativa del nostro foyer.
Con l’arrivo di suor Paola Benedetta cominciamo a mettere mano al nuovo progetto dei laboratori di
informatica e di lingue, che sono un po’ la fase due del foyer, per permettere alle ragazze e anche agli
esterni (giovani universitari, professori dell’università di Doba aperta dall’anno scorso, funzionari…) di
mettersi à la page con il resto del mondo, imparando nozioni di informatica e perfezionando francese e
inglese, indispensabili per trovare lavoro e avere chance per il futuro.
Il progetto è ambizioso, ma contiamo su tanti amici e anche su tutti gli amici del giardino di Titta per
ralizzarlo! A voi, in particolare, vorremmo chiedere se ve la sentite di sostenerci nell’abbonamento
annuo a internet, che può andare dai 3.000 o 4.000 euro. E, se potete, anche per uno stipendio di
60.000 fca, circa 100 euro, per un operatore, che noi formeremo e che ci aiuterà a gestire i corsi.
E’ dando che si riceve!

Il Giardino di Titta ospita nuovi amici e noi ci sentiamo confortate e incoraggiate ad andare avanti!
Suor Paola Letizia