A Bodo si cresce

 

Buone notizie da Bodo dove i bimbi dell’échole Joséphine Bakita studiano e sono nutriti più con un pasto sostanzioso, grazie alla vostra partecipazione.

Con i contributi che abbiamo inviato nei mesi scorsi in Ciad, le suore francescane alcantarine assicurano ogni giorno ai bimbi la “bouillie” a base di riso, zucchero e arachidi. «Grazie al vostro aiuto stiamo portando avanti il progetto merende con grande profitto, sia per quanto riguarda le risonanze dei genitori e del villaggio intero rispetto al buon andamento della scuola, sia per il rendimento scolastico che ultimamente è molto migliorato – ci aggiorna suor Suzane Kanku, direttrice dell’Eca – I bambini sono attualmente 374, nelle otto classi della scuola dell’infanzia».

Oltre a sostenere il progetto merende abbiamo scelto di finanziare l’acquisto di materiale didattico e di 173 libri, per consentire a ogni bambino di averne uno. Il costo per i libri è di 941 euro. Abbiamo inviato un bonifico di 2.000 euro per la scuola, seguito da una seconda donazione di 1.000 euro per le esigenze della comunità alcantarina e la manutenzione della casa.

Scuola e dispensario medico sono, al momento, le priorità.

Sempre da Bodo, suor Cecilia Maracci, medico responsabile della struttura sanitaria, ci scrive: «Carissimi amici veniamo ancora una volta a bussare alla vostra porta per chiedervi un aiuto per il nostro centro di salute in Ciad. Il lavoro continua sempre e la gente continua a darci fiducia. Ogni mese abbiamo 700-800 visite mediche, una trentina di parti, le visite delle donne in gravidanza… Ultimamente al centro per i disabili i costi per le carrozzelle sono aumentati e diversi di loro non arrivano a pagarsela, per questo abbiamo pensato di far ricorso a voi. Le necessità più urgenti sono 1.000 euro per le carrozzelle, 500 euro per la chirurgia degli handicappati, 1.500 euro per medicinali per il centro dell’aids. Inoltre, ma con meno urgenza, il centro di salute avrebbe bisogno di una nuova moto per le vaccinazioni nei villaggi e mi hanno parlato di circa 1.300 euro».

Continuiamo a camminare insieme. Grazie a tutti.

Francesca Milani e Il Giardino di Titta

 

Abbiamo già l’amicizia sul profilo Facebook? Ora seguiteci sulla nostra nuova pagina, cliccando “Mi piace” per restare in contatto.